Glossario

CAMPANA = contenitore con la tipica forma della campana, destinato solitamente alla raccolta del vetro, che deve avvenire senza sacco. Di solito la bocca di questo cassonetto è piccola e tonda per poter conferire le bottiglie una ad una, senza sacco.

CASSONETTO = contenitore utilizzato per la raccolta stradale dei rifiuti, generalmente realizzato con materiale plastico riciclato o metallo, con ruote per facilitare lo spostamento e una capacità dai 80 L ai 1100 L, con coperchio incernierato.

COMPOSTAGGIO DOMESTICO = Processo biologico aerobico, controllato dall’uomo, che porta alla produzione di una miscela di sostanze umidificate, il compost.

CONFERIMENTO = insieme di tutte quelle operazioni di cernita e raggruppamento dei rifiuti effettuata dall’utente, di solito in ambito domestico, prima delle fasi di deposizione. Il conferimento avviene di solito all’interno di cassonetti e deve seguire le normative comunali: la carta va conferita senza sacchi; plastica e alluminio devono essere conferiti con sacchi gialli codificati forniti dal gestore, a parte per chi utilizza isole ecologiche fisse o mobili; l’organico (detto anche umido) deve essere conferito con un sacchetto biodegradabile o compostabile forniti dal gestore; l’indifferenziata deve esser conferita con i sacchi grigi codificati (anche questi forniti dal gestore), a parte per chi utilizza isole ecologiche o per chi vive in zona 8.

ECOPUNTO = zona di conferimento presidiata e controllata, appositamente attrezzata per integrare il sistema di raccolta, dove per gli utenti è possibile conferire qualsiasi frazione di rifiuto domestico, sulla base delle regole definite dal gestore. In particolare: carta e cartone vanno conferiti senza sacchi e possibilmente ridotti di volume; plastica e alluminio devono essere conferiti con i sacchi gialli codificati forniti dal gestore; il conferimento dell’organico (o umido) deve essere fatto con un sacchetto biodegradabile o compostabile; l’indifferenziata deve essere conferita con i sacchi grigi codificati forniti, così come quelli compostabili, dal gestore. Per giorni e orari di apertura clicca qui

ECOCENTRO = centri dove gli utenti domestici cittadini possono portare gratuitamente tutte le tipologie di rifiuti, sia quelle ordinarie sia quelle speciali, non derivanti però da attività commerciale. Vengono infatti ritirati i seguenti rifiuti: carta/cartone, frazione verde (sfalci e potature), vetro (anche lastre, damigiane), imballaggi in plastica, metalli, legno, ingombranti, frigoriferi, pneumatici per auto, inerti (piccole quantità di macerie per lavori effettuati in proprio, sanitari, piastrelle), pile esaurite, batterie al piombo, farmaci scaduti, RAEE, etc. Le attività commerciali locali e autorizzate possono conferire solo se munite di apposito formulario. Per giorni e orari di apertura clicca qui

ESPOSIZIONE = mettere i rifiuti fuori dalla propria abitazione, di solito su suolo pubblico, in area accessibile e non pericolosa per gli operatori, tramite sacco o mastello. Per una corretta esposizione è assolutamente necessario rispettare le regole di zona, le frequenze e gli orari comunicati dal soggetto gestore. Non potranno essere esposti rifiuti fuori dalla fascia oraria prevista per la raccolta e nelle giornate diverse da quelle calendarizzate, al fine di garantire ottimali condizioni igienico-sanitarie per le operazioni di ritiro.

ISOLA ECOLOGICA INFORMATIZZATA FISSA = struttura metallica dotata di sportelli di diverso colore definiti dalla normativa europea, destinati al conferimento differenziato dei rifiuti: blu per la carta/cartone; giallo per plastica/metalli; marrone per organico (umido); grigio per rifiuto indifferenziato. Per il vetro si usano i cassonetti presenti lungo le strade cittadine. Gli sportelli dell’isola ecologica informatizzata fissa si aprono solo con una tessera magnetica che è ad esclusivo uso personale e che riconosce ed abilita l’utente. L’utilizzo è semplice: basta avvicinare la tessera personalizzata al lettore ottico e seguire le istruzioni che appaiono sul display. L’automatizzazione permette la verifica dei comportamenti non conformi, attraverso controlli diretti o con dati registrati. Non è quindi consentito cedere la tessera a terzi. Il conferimento in queste isole segue regole leggermente diverse da quelle generali: per la carta vale la regola generale del conferimento senza sacco, così come per l’organico (l’umido) il conferimento deve essere fatto con un sacchetto biodegradabile o compostabile fornito dal gestore. La plastica e alluminio così come l’indifferenziata, invece, possono essere conferite con qualunque tipo di sacchetto. L’apertura degli sportelli per l’inserimento dei rifiuti è fatta in modo da non consentire grossi volumi; è quindi necessario conferire i rifiuti ben separati e ridotti di volume.

ISOLA ECOLOGICA INFORMATIZZATA MOBILE = identica a quella fissa, solo mobile; quest’isola viene trasportata da un autocarro apposito, posizionata e rimossa quotidianamente sulla base di uno specifico calendario (per giorni e orari di apertura clicca qui). Il vetro dovrà essere sempre conferito nei contenitori stradali, senza vincoli di calendario. Gli sportelli si aprono solo con una tessera magnetica che è ad uso esclusivo personale e che riconosce ed abilita l’utente. L’utilizzo è semplice: basta avvicinare la tessera personalizzata al lettore ottico e seguire le istruzioni che appaiono sul display. L’automatizzazione permette la verifica dei comportamenti non conformi, attraverso controlli diretti o con dati registrati. Non è quindi consentito cedere la tessera. Come per le isole fisse, anche in queste il conferimento segue regole leggermente diverse da quelle generali: la carta va conferita senza sacchi; plastica e alluminio possono essere conferite con qualsiasi sacco di plastica; per l’organico (l’umido) il conferimento deve essere fatto con un sacchetto biodegradabile o compostabile; l’indifferenziata può esser conferita con qualunque sacchetto. L’apertura degli sportelli per l’inserimento dei rifiuti è fatta in modo da non consentire grossi volumi; è quindi necessario conferire i rifiuti ben separati e ridotti di volume.

MASTELLO = contenitore generalmente di capienza variabile tra i 23l e i 40l, dotato di manico ergonomico rinforzato per un più facile trasporto e di un sistema di chiusura antirandagismo che evita, in caso di caduta, l’apertura accidentale del contenitore. Tale sistema è attivato dal manico che, ripiegato in avanti, blocca il coperchio. I mastelli in dotazione hanno il colore della tipologia di rifiuto per i quali fungono da contenitori. I mastelli sono realizzati in polipropilene resistente al deterioramento, al gelo, al calore, ad ogni tipo di urto, proprio perché utilizzati per l’esposizione dei rifiuti.

RAEE = rifiuti elettrici ed elettronici (ad esempio tv, telecamere, macchine fotografiche, impianti stereo, computer, telefoni e cellulari, elettrodomestici per la casa e la persona, etc). Dal 18 giugno 2010 è attivo un sistema definito “uno contro uno” – ovvero usato contro nuovo – che permette di smaltire le vecchie apparecchiature a costo zero direttamente presso i negozi.

SOTTOLAVELLO = contenitore marrone forato, con capienza 10 L, adibito alla raccolta domestica dell’organico. Si chiama sottolavello perché viene spesso tenuto sotto il lavello della cucina per maggior comodità. E’ forato per consentire l’aerazione e dotato di sistema di raccolta per gli eventuali residui della fermentazione. Si usa posizionando il sacchetto dell’organico al suo interno. Il sottolavello non va mai esposto. L’organico si conferisce richiudendo il sacco utilizzato e svuotando il contenuto del sottolavello nel mastello marrone che va esposto chiuso sulla base degli orari e dei giorni stabiliti per la propria zona di appartenenza, o nel cassonetto condominiale in dotazione.

VASCA PRESIDIATA = Mezzo mobile presidiato da un operatore, presente in particolari zone cittadine secondo specifico calendario (per giorni e orari clicca qui) e va a sostituire in toto la raccolta stradale nelle vie non raggiungibili dai nostri mezzi. Segue le regole di conferimento previste dal servizio: la carta va conferita senza sacchi; plastica e alluminio devono essere conferite con sacchi gialli codificati forniti dal gestore; l’organico (l’umido) deve essere conferito con un sacchetto biodegradabile o compostabile; l’indifferenziata deve esser conferita con i sacchi grigi codificati forniti dal gestore.

Controlli

Clicca qui per scoprire l'elenco delle sanzioni.

Quando

Per sapere qual è la tua zona di appartenenza, inserisci il tuo indirizzo nella barra rossa in calce.

Carta e cartone

Sapevi che con tutta la carta raccolta dal 1998 a oggi, si è evitata l’occupazione di oltre 20 discariche? Clicca qui.

Organico

I rifiuti organici rappresentano circa il 30% dei rifiuti urbani. Scopri come fare per differenziarli correttamente.

Comune : Indirizzo :