Rifiuti pericolosi

La categoria “Rifiuti pericolosi” raccoglie principalmente i rifiuti prodotti da particolari Utenze Non Domestiche; ne sono un esempio gli scarti industriali, provenienti dalla produzione conciaria e tessile, dalla raffinazione del petrolio, dall’industria fotografica o metallurgica o da altri processi chimici.

Questa classe di rifiuti comprende tuttavia anche quelli di origine civile, prodotti dalle Utenze Domestiche come ad esempio le pile esaurite e i medicinali scaduti, i solventi, gli oli esauriti, sono rifiuti che, per tipologia e dimensione, non devono essere gettati nell’ “indifferenziata”, ma portati presso gli Ecocentri o Centri di Raccolta Comunali che li ritireranno gratuitamente.

Tra i rifiuti pericolosi domestici più comuni si trovano:

► Barattoli di colore, vernici, colle, solventi
► Pile esauste (stilo, a bottone)
► Batterie auto esauste
► Farmaci scaduti e contenitori con residui di medicinali
► Cartucce d’inchiostro e toner
► Bombolette spray
► Solventi chimici di uso domestico ( es: trielina)
► Antiparassitari, insetticidi, topicidi di uso domestico
► Olio esausto da cucina
► Olio esausto da motori
► Filtri olio

Il modo più semplice per riconoscere i rifiuti pericolosi è verificare se sull'imballaggio originale del prodotto sono stampati i simboli sotto riportati.

Se l'imballaggio - un barattolo, flacone o una confezione - reca uno dei pittogrammi di pericolo e non può essere svuotato e pulito completamente, è da considerare rifiuto pericoloso e pertanto deve essere conferito al Centro di Raccolta. In nessun caso deve essere smaltito con i normali rifiuti residui o nella differenziata.

Confronto tra simboli di pericolo vecchi e nuovi.

Indifferenziato

Clicca qui per scoprire cosa mettere e cosa non mettere nell'indifferenziato.

Spazzamento

Sul territorio cittadino è attivo lo spazzamento manuale. Clicca qui per saperne di più.

Sviluppo sostenibile

Avere corrette abitudini è importante non solo per te, ma anche per l’ambiente!

Vetro

Sapevi che Il vetro è riciclabile all'infinito? Più del 65% delle bottiglie presenti nel paese sono fatte con vetro riciclatoù. Scopri come fare. Clicca qui.

Comune : Indirizzo :